A causa del periodo di quarantena, Disney Plus è riuscita a migliorare l’user experience anche grazie all’utilizzo dei Big Data

Per riuscire a sfondare nel difficile e complesso mondo dello streaming è necessario, soprattutto, avere due requisiti: realizzare prodotti di qualità e interessanti e riuscire a rendere il più facile possibile la navigazione sul proprio sito.

User experience 

Tutte i maggiori siti mondiali di streaming stanno puntando sul miglioramento della user experience da Netflix a Prime Video. L’articolo di oggi verterà sul lavoro che sta svolgendo in questo campo da Disney Plus, anche grazie ai Big Data. Con le informazioni raccolte è stato poi possibile realizzare settori sempre più tematici, interessanti e coinvolgenti.  

Big Data e Intelligenza Artificiale

Quando parliamo di Big Data indichiamo una raccolta di dati talmente estesa da rendere necessario l’utilizzo di tecnologie e metodi analitici specifici per l’estrazione di valore o conoscenze. I dati estrapolati, grazie all’Intelligenza Artificiale, sono analizzati fin nei minimi particolari, permettendo così un lavoro (in questo caso) che si avvicini il più possibile ai gusti e alle aspettative dei fruitori ultimi di Disney Plus.  

Comprendere come gli utenti raggiungono i contenuti visualizzati è fondamentale per arrivare ad organizzare il materiale in possesso del canale streaming della Disney nel modo più semplice per l’utenza. 

user-experience-streaming

Il binge watching

Organizzare al meglio il proprio sito di contenuti streaming vuol dire anche arrivare all’obiettivo di far restare il proprio utente il più a lungo possibile. Nella lingua inglese esiste proprio un termine ad hoc per indicare questa situazione: il binge watching che avviene nel momento in cui si guardano diversi episodi di una serie televisive per un lasso di tempo superiore al solito, senza soste.

Halloween e Disney Plus

Un esempio di quanto stiamo dicendo in questo articolo riguarda Halloween, ricorrenza di origine nord europea che si celebra ormai in tutto il mondo tra il 31 ottobre e il 1° novembre. In questo caso la Disney ha scelto un’organizzazione tematica che ha permesso il raggruppamento di tutti i film, i cartoni animati (quelli con protagonista Paperino sopra tutti) e gli episodi specifici di serie televisive quali The Simpson a tema della notte più paurosa dell’anno. 

La Marvel

Su Disney Plus è visibile anche il Marvel Cinematic Universe (MCU), franchise basato sui film e telefilm di carattere supereroistico prodotti dai Marvel Studios

Inizialmente, ci voleva una media di alcuni minuti per ritrovare i prodotti Marvel su Disney +. Allo stato attuale, invece, sono suddivisi per gruppi di ricerca, il che rende la ricerca praticamente istantanea. Una ad hoc per i cartoni animati, un’altra dedicata a gruppi di supereroi (gli Avengers e i Fantastic 4 ad esempio), un’altra ancora segue un ordine cronologico e così via. 

In questo modo, diventa molto più facile ed emozionante trovare ciò che si sta cercando. 

Alessandro Maria Raffone